Dove: I laboratori si tengono nell’Atelier “Arte Insieme: colori e forme del benessere“, via Gabetti 15,  Piazza Amati, (zona 7) Milano (all’interno del complesso di housing sociale Cenni di Cambiamento tra il deposito ATM di via Novara, 41 e la Caserma Santa Barbara di via Chinotto) con i mezzi pubblici Metro e passeggiata: si scende alla fermata San Siro Stadio (M5, lilla) o  fermata Primaticcio (M1, rossa) Metro e autobus: in alternativa, da San Siro Stadio si possono prendere gli autobus 80 e 64, scendendo alla fermata via Novara/via Fleming; mentre da Primaticcio si può prendere l’autobus 64, scendendo in via E. Chinotto/Piazza C. Amati. Utile anche la fermata De Angeli (M1, rossa); da qui si può prendere l’autobus 80. Solo autobus: su via Novara, all’altezza del deposito ATM, si fermano gli autobus 49, 64 e 80.

 

 Nutrirsi d’arte:

Una serata di arte terapia dedicata a Chagall

Lunedì  10 Febbraio  dalle 19 alle 21

Le opere di Marc Chagall all’inizio fanno sorridere, colori in libertà e atmosfere sognanti, luce e colori trasformati in sogni.
Leggendo e conoscendo la storia della vita di Chagall si rivedono quelle opere ma con occhi diversi, più malinconici ..e ci si rende conto del suo percorso umano e artistico.
Durante la serata percorreremo le tappe della sua vita artistica per poi creare un lavoro artistico ispirato dal suo lavoro.
per info e iscrizioni arte.insieme@libero.it
Uno spazio tutto per sé per conoscere ad ogni incontro artisti diversi: attraverso le immagini e le loro vite.
 In ogni incontro sarà presentato l’artista attraverso l’analisi dello stile pittorico, delle tecniche utilizzate e del movimento di riferimento. Partendo dalle nostre sensazioni e dalla sperimentazione di strumenti artistici scopriremo il messaggio che l’artista ci trasmette

 

Una laboratorio di arte terapia dedicata a Frida Kahlo 

Sabato 22 febbraio dalle 14.30 alle 16.30 presso Arte Insieme via Gabetti 15

 

Domencia 29 Marzo  dalle 14.30 alle 16.30 presso Arte Insieme via Gabetti 15

Durante la serata sarà presentata la storia dell’artista messicana anche attraverso l’analisi dello stile pittorico. Ogni partecipante sarò poi invitato a costruire la sua immagine ispirata dalla storia e dalle immagini di Frida Kahlo. 

ARTE TERAPIA E MANDALA

sabato 15 febbraio 2020

dalle h 14 alle 16 30

Questo seminario è progettato per aiutarti a rilassarti, ed entrare in uno spazio dell’essere nel momento presente attraverso l’arte, la visualizzazione e il lasciar andare le distrazioni esterne per accedere a un luogo creativo innato e spontaneo.
 
Mandala è una parola sanscrita che significa “sacro” o “cerchio magico”. I mandala sono stati usati per secoli come parte di una pratica meditativa e creativa. Carl Jung osservò che i suoi pazienti spesso creavano spontaneamente disegni circolari quando si sentivano bloccati o stressati. Jung iniziò anche a disegnare i suoi mandala nel 1916 e notò che corrispondevano ai suoi sentimenti e pensieri, ben presto si rese conto che erano terapeutici, prima di disegnare, poi di guardare e poi di riflettere. Le immagini della mandala emergono spontaneamente (senza bisogno di alcuna abilità artistica) come segno di cambiamento, trasformazione, integrità, crescita e nascita di qualcosa di nuovo.
Creeremo uno spazio sicuro senza giudizio per alimentare la nostra creatività-
 
Per chi è?
Tutti gli adulti con un interesse per la creatività, la consapevolezza, l’auto riflessione e l’esplorazione, la guarigione, il relax,
Nessuna esperienza artistica è necessaria per beneficiare del workshop
arte terapeuta Melania Cavalli
per info e iscrizioni arte.insieme@libero.it
oppure 339 5476894
via Giuseppe Gabetti 15
MILANO
 
.
 

Una serata di arte terapia dedicata a Rothko

“Colori e forme in libertà”

Lunedì  4 Maggio  dalle 19 alle 21

 

Lavoreremo sul tema del colore e delle forme astratte .   Uno spazio tutto per sé per conoscere ad ogni incontro artisti diversi: attraverso le immagini e le loro vite.In ogni incontro sarà presentato l’artista attraverso l’analisi dello stile pittorico, delle tecniche utilizzate e del movimento di riferimento. Partendo dalle nostre sensazioni e dalla sperimentazione di strumenti artistici scopriremo il messaggio che l’artista ci trasmette

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

————————————